Loading...

Coronavirus, l'esercito porta via altri feretri dalla chiesa di San Giuseppe a Seriate

  • 🎬 Video
  • ℹ️ Description
L'esercito è arrivato nuovamente alla Chiesa di San Giuseppe a Seriate e a Ponte San Pietro, entrambi paesi in provincia di Bergamo, per portare via altre bare con i furgoni. Come già avvenuto nelle scorse settimane, i corpi saranno cremati in altre regioni dal momento che la camera mortuaria di Bergamo non è più in grado di sostenere i ritmi dell'emergenza coronavirus.

Download — Coronavirus, l'esercito porta via altri feretri dalla chiesa di San Giuseppe a Seriate

Download video
💬 Comments on the video
Author

con il muletto. non esiste, poveri Morti.

Author — pierluigi

Author

i camion dell'esercito caricano le bare, e PER CASO c'era lì il giornalista con operatore TV a fare il servizio...

Author — Francesco Andreoli

Author

MA CIE SALVATORE AMATO CE IO NON CAPISCO NINTE NON CAPISCO NIETE KO CEI CAU

Author — Daria Maria Filip

Author

Vi siete mai chiesti come mai non si è mai andati in crisi con le casse da morto? Possibile che i magazzini erano così pieni? Oppure è come penso

Author — ominona

Author

Strano che non sia infettato alcun migrante ne tantomeno un politico qualsiasi, quest'ultimo gradualmente allo stipendio.che prende senza chiaramente fare nulla. I poveri comuni mortali invece non hanno distinzione. Come è strana la natura

Author — Vincenzo Maniglio

Author

Вasta fare psicoterroristi. Occupatevi della questione che NON CI SONO MALATI NE MORTI DAL CORONAVIRUS. NON SI FANNO LE DOVUTE ANALISI della microflora generale con l'identifizazione della percentuale della presenza di tutti i virus, batteri, funghi e protozoi, e neanche la definizione delle sostanze intossicanti (avvelenamento da disinfettanti usati negli ospedali) e dei danni dai farmaci e dai vaccini. Ai morti non si fanno le autopsie mentre dichiarare le cause della morte senza autopsia è reato di falso ideologico. I morti si usano per fare show di esposizione e di assurdi trasporti e poi li bruciano negando la degna sepoltura - ciò rappresenta puro psicoterrorismo.
IL CORONAVIRUS FA PARTE DELLA NORMALE MICROFLORA DELL'ARIA, DELL'UOMO E DEGLI ANIMALI. LA SUA PRESENZA NELLA MICROFLORA DELL'UOMO NON SIGNIFICA CHE L'UOMO SAREBBE MALATO A CAUSA DEL CORONAVIRUS. Dai video dei medici si vede che loro non osservano i protocolli sanitari per il lavaggio delle mani, per l'uso dei guanti e per l'uso delle maschere. I medici usano le mascherine antibatteriche per proteggersi dal virus, sono talmente ignoranti che non sanno che servono i caschi antivirali con il ballone d'aria. Dai video dei medici sorge il sospetto che le difficoltà respiratorie negli ospedali derivano dal cattivo uso dei disinfettanti in base del fenolo - appunto il fenolo provoca il collasso respiratorio. È ovvio che i medici che usano le mascherine antibatteriche, inutili per i virus anche se messi in quantità di 20, non sanno usare i disinfettanti allo stesso modo di non saper usare i dispositivi antivirali.

LA CAUSA DEL MALESSERE DI MASSA DERIVA DAI VACCINI PER L'INFLUENZA. Guardi i materiali governativi americani sul tema dei danni da vaccino per l'influenza, questo danno è camuffato col termine VIRAL INTERFERENCE. Nei corpi dei vaccinati inizia la crescita enorme del metapneumovirus e del coronavirus. Il 36% dell'esercito degli Usa negli 2016-2017 ha avuto danni dal vaccino per l'influenza, questi sono dati ufficiali cioè le evidenze schaccianti che lo stato non ha potuto negare. L'immunologa americana Tetyana Obukhanych giá nel 2012 ha pubblicamente denunciato la pericolosità per la collettività del vaccino per l'influenza (per esempio, nel lavoro VACCINE ILLUSION, capitolo 10, PLAYING RUSSIAN ROULETTE WITH FLU SHOTS) e di tutta la frode del business dei vaccini che oggi sono diventati il veicolo principale delle infezioni e la via del contagio.
L'epidemia della tubercolosi deriva oggi esclusivamente dal vaccino per la tubercolosi, la tubercolosi è la malattia della povertà e della penuria alimentare, oggi si ammalano in massa i benestanti che si vaccinano. Un altro mezzo della trasmissione della tubercolosi è la prova Mantoux, riconosciuta inaffidabile e pericolosa giá nello scorso secolo. I produttori della Mantoux affermano che questa prova sarebbe sicura ma la realtà pratica dimostra che non è così. La malasanità, al posto di passare alle analisi moderne sicure che prevedono prelievi e non iniezioni delle sostanze di dubbia sicurezza, continua ad usare la Mantoux.
I vaccini possono funzionare solo su 7 microbi: varicella, pertosse, rosolia, parotite, scarlattina, difterite e morbillo. Di queste malattie si ammala solo una volta nella vita e il corpo diventa immune a vita. Non si può diventare immuni a nessun altro microbo e tutti i vaccini sono la dolosa frode e la fonte del contagio. Nessuno dei vaccini oggi usati è stato a sufficienza testato, i test durano pochi mesi. Nessun vaccino è stato testato per 20, 30, 40 anni come dovrebbe. Oggi i vaccinati per la difeterite si ammalano della difterite più volte e nella forma grave - il vaccino non testato a sufficienza ha fatto danni.
Le cavie umane che partecipano nella sperimentazione dei vaccini sono tutte anonime e non reperribili per la testimonianza e la verifica. Dagli atti delle ricerche dei produttori risulta che durante la sperimentazione muoiono circa 25% delle cavie umane. Nelle schede di tutti i vaccini si indca nero su bianco che queste non garantiscono alcuna difesa e provocano nei vaccinati la meningite, l'encefalite, l'epatite e una serie di altri gravi danni.

PREOCCUPATEVI DI TUTTI I VACCINATI PER L'INFLUENZA - LORO RISCHIANO DI MORIRE DAI DANNI DAL VACCINO PER L'INFLUENZA DENOMINATO VIRAL INTERFERENCE.

L'OMS promuove la vendita dei vaccini e come venditore ha lanciato il falso allarme dell'inesistente epidemia del coronavirus per evitare le responsabilità penali e civili per la vendita del vaccino pericoloso per la collettività. I politici italiani e di altri paesi hanno sostenuto l'idea dell'epidemia per gli stessi motivi.

NON FATE TRADITORI DELLA PATRIA E DEGLI ITALIANI. METTETEVI AL LAVORO AFFINCHÉ I RPODUTTORI, I VENDITORI E I PROMOTORI DEL VACCINO PER L'INFLUENZA ABBIANO LA GIUSTA CONDANNA PENALE E PAGHINO TUTTI I DANNI ALLE VITTIME DEL VACCINO.

Author — La Cocorita Giuliva