Loading...

Arriva alla cassa ma non ha soldi per pane e latte, le reazioni della gente [Esperimento sociale]

  • 🎬 Video
  • ℹ️ Description


Ugo Capolupo, ancora una volta, veste i panni di un bisognoso e alla cassa di un supermercato dichiara di non avere tutti i soldi per pagare la sua misera spesa fatta di uova, pane e latte.
 
Con l’aiuto della cassiera (Irene Della Ragione) mostreranno ai clienti il fantasma della povertà, obbligandoli a fare una scelta.
Quante persone risponderanno alla richiesta di aiuto? Quanti ignoreranno l’uomo bisognoso? Lo scoprirete soltanto guardando, fino alla fine, questo esperimento sociale.
- attore: Ugo Capolupo
 
- cassiera: Irene Della Ragione
 
- operatore: Pier Francesco Lanzillo
 
- post produzione: Alessandro Gatto
 
- organizzazione: Nelly Tarasco
 
- musica: Ciro Riccardi con la collaborazione di Paolo Petrella, Dario De Luca e Pietro Santangelo
 
Uno speciale ringraziamento ai fratelli Micillo, proprietari del supermercato, che hanno reso possibile l’esperimento


Download — Arriva alla cassa ma non ha soldi per pane e latte, le reazioni della gente [Esperimento sociale]

Download video
💬 Comments on the video
Author

Ho assistito personalmente alla scena di una vecchietta con la gobba, che a malapena camminava, comprare dieci scatolette di cibo x gatti e 2 sole di tonno x se alla cassa, non le bastavano i soldi per pagare tutto ha riportato indietro le scatolette di tonno!! X farvi capire cosa possono fare solitudine e povertà. Ho detto alla cassiera: "aspetti un attimo qui". Sono tornato col tonno, latte, pane, pasta e biscotti. "Pago tutto io x la signora" ho detto alla cassiera. Gli occhi con cui mi ha guardato quella vecchietta non li scorderò mai più finché campo. Non siate indifferenti, si capisce chi ha fame e chi vuole fottervi.

Author — ginocorleone80

Author

Ricordate che è solo un caso che non siate nati poveri

Author — madman

Author

Io e mia sorella non abbiamo molto, anzi.. eppure spesso (non tutti i giorni, certo) diamo qualcosina. Ma offriamo (di solito) solo cibo e acqua. Per ovvi motivi. E finora, nel 99% dei casi, la gente ci è stata molto grata. Il momento di gioia più commovente è stato a Parigi (viaggio offerto da un amico), quando ho detto a una bambina che faceva le elemosina in strada, che poteva prendere ciò che voleva in un chiosco. Aveva preso solo una caramella e poi mi guardava con un sorriso dolcissimo e grato. Io le dicevo di prenderne ancora, lei lo fece, e si fermava di nuovo. Umilissima. Insomma alla fine le ho comprato un sacchetto di caramelle di 6 euro. Era così felice e incredula, si vede che non era abituata a cose così "lussuose". I 6 euro migliori spesi in tutta la mia vita!

Author — Layla Myangel

Author

A me è successo che un'extracomunitario, uno di quelli che vende le rose.
Sia entrato nel locale dove stavo bevendo al bancone.
La rosa non l'ho presa;ma gli ho offerto un panino con un succo.
L'ha finito in mezzo secondo.
E non la smetteva più di ringraziarmi.

Author — 100x100RUJO

Author

Ma io che ho 12 anni e ha 10 supplicai mia mamma di pagare la spesa di latte e un pezzo di pizza a un povero lavoratore... Appena uscito vidi il lavoratore (probabilmente straniero) abbracciare la moglie e i figli e commuoversi e venire incontro a me, mia madre e mio fratello e ringraziaci con le lacrime agli occhi.
Dite ció che volete, ma io ancora oggi ne vado più fiero che mai

Author — colui che commenta tra le tendenze

Author

Io alla Feltrinelli a Firenze comprai un libro e mi mancavano 5€... dissi subito “pazienza”, ma un signore accanto a me senza pensarci un secondo disse subito “ti pago io il resto!”. Non volevo crederci, è stato davvero assurdo! Mi ha aiutato per un libro!!! Esistono davvero persone stupende, il problema è che sono poche, io ho avuto davvero fortuna, perchè potevo fare a meno del libro, eppure quel signore ha voluto contribuire... comprai il miglio verde.

Author — Valesĝok

Author

L'italiano, giustamente, è diventato diffidente verso determinate situazioni. Bisogna capire chi lo fa per necessità e chi per furbizia. A volte è lampante, a volte meno. Uno deve affidarsi al buon senso, non si possono regalare soldi a tutti quelli che si incontrano. Purtroppo. Comunque il nobile gesto arriva sempre da chi conosce fame e povertà, non dai ricchi. Come cantava De André, dai diamanti non nasce niente 
dal letame nascono i fiori.

Author — cinesejr

Author

Queste persone con 2 euro se era una cosa reale non avrebbero arricchito nessuno ne impoverito loro stessi ma avrebbero arricchito la loro anima e fatto felice il loro prossimo

Author — nataly bartiromo

Author

E pensare che da anni sento quei luoghi comuni a suon di "noi italiani siamo solari..Non come i tedeschi che sono freddi"...Ciò che vedo io invece è un popolo incattivito, sempre alla ricerca di un capro espiatorio su cui scagliarsi per sentirsi superiore..Fatevi un giro nei paesi nord-europei invece e scoprirete la vera accoglienza, altro che popoli freddi. Siamo delle pippe anche in questo

Author — kekkjed

Author

E una cosa bellissima da fare... un bel giorno mi e stata data la notizia di avere il mutuo per comprarmi la casa... tornando a casa ho parcheggiato l auto dove di solito fanno il mercato che era ormai finito e dovevano finire di togliere cassette di frutta e verdura accantonati di lato... appena sceso notai una povera signora anziana che frugava in mezzo a delle cassette per cercare da mangiare.. quel che trovava lo metteva in un sacchetto che teneva in mano... mi son sentito un vigliacco anche se ero felice e decisi di donargli dei soldi.. la signora era quasi ostile a prenderli... mi guardava stranamente .. forse credeva che ero pazzo o che volevo rubargli qualcosa... ma poi ho insistito dicendo lei che avevo ricevuto una supernotizia e di accettare cio che gli proponevo... mi avrebbe fatto sentire bene... lei accetto'.... ma fino a che non mi sono allontanato per qualche decina di metri era rimasta immobile e incredula.. spero che in molti facciano cose del genere... non ce cosa piu ripagante di aiutare chi veramente ha bisogno... se avrei miliardi andrei ad aiutare quei poveri bambini che soffrono la fame...ma purtroppo sono un operaio che si fa il mazzo tutti i giorni... saluti Simone

Author — gala simone

Author

A quella signora che ha detto "fingono" dico: signo' ma chi finge ma stat bon ca cap? per due euro però e gratta e vinci ve sapit accatta eh.. vergogna

Author — Francesco Mazzucchi

Author

Sono stata in cassa circa 15 anni è capitato ...per cifre così piccole non ci si può preoccupare del cassetto ....e poi è capitato silenziosamente che il cliente dopo abbia provveduto Le persone umili fanno il conto prima ....sempre e spesso .... Non ho mai detto che la carta e bancomat davano disponibilità insufficiente ...ho sempre detto che forse c'erano problemi di linea ....ho visto anche persone che quando passava il pagamento erano felici chi vive certe cose sente a pelle la difficoltà e la sofferenza altrui 🍀 ... Confido in un nuovo anno sereno e in salute a tutti 🍀

Author — sabrinasabri

Author

"Si prendeva il panino più piccolo", e "ci sono persone che lo fanno apposta". Premio umanità dell anno proprio. Empatia zero.

Author — Rena Emme

Author

sono coloro che hanno meno ..che danno di piu !!! sempre

Author — Mara Mileto

Author

"Glielo do io se non vi offendete"...
Che Signora!

Author — Giuseppe Castaldi

Author

Attenti però, se magari avete la possibilità non date soldi, ma bensì cibo e acqua, oppure acqua con un po'. Di limone. I soldi non tutti li usano per comprare cose salutari, ma alcuni comprano sigarette ecc.

Author — Flavio Pisani

Author

Gesù disse chi farà del bene al più piccolo dei miei fratelli lo ha fatto a me. Non si può restare indifferente davanti al dolore e alla povertà di tanta gente

Author — Lara Sini

Author

“Da un diamante non nasce nulla, dal letame nasce un fiore”

Author — Pietro

Author

Siamo vergognosi, io non ho niente ma, non avrei esitato a pagargli 2 miseri euro! !Ma i miserabili siamo noi!!

Author — wilma canini

Author

Ricordate, fai agli altri quello che vuoi venga fatto a te.... Perché questa è la legge, questa è la promessa.

Author — vero vero